La foresta continua a morire in Brasile

Scritto da: -

Deforestazione Mato Grosso.jpgNegli ultimi 4 anni il terreno destinato ad uso agricolo intensivo in Amazzonia è aumentato di 3,6 milioni di ettari (pari 36 mila km²). Parte di questa superficie proviene da pascoli (ottenuti da precedenti deforestazioni)  e parte da nuovi interventi di deforestazione.

E' quanto afferma lo studio "Cropland expansion changes deforestation dynamics in the southern Brazilian Amazon" pubblicato nei Proceedings  of the National Academy of Sciences degli USA (qui è possibile leggere l' abstract).

La ricerca, frutto di una collaborazione tra l'università del Maryland, la NASA, l'istituto spaziale brasiliano ed altri enti universitari ha preso in particolare in esame la situazione del Mato Grosso, lo stato brasiliano con il più alto tasso di deforestazione.

Utilizzando lo spettroradiometro del satellite Terra and Aqua della NASA, è stato possibile determinare che nel solo periodo 2001-2004 si sono persi  540 mila ettari di foresta (5400 km², come l'intera provincia di Roma!). L'estensione media degli appezzamenti deforestati per agricoltura è di 333 ha, cioè il doppio di quanto si tagliava prima per ottenere pascoli (143 ha).

157716main_forest_burning_lg.jpgSecondo gli autori , il ritmo di deforestazione cresce al crescere del prezzo della soia. La conclusione dell'articolo è piuttosto pessimista:

"la conversione sempre più rapida e massiccia della foresta ad uso agricolo definisce un nuovo paradigma per la deforestazione in Amazzonia e confuta la pretesa che la crescita agricola possa avvenire senza costi per la foresta tropicale"

La produzione brasiliana di soia è triplicata negli ultimi 15 anni raggiungendo la rispettabile estensione di 26 milioni di ettari. In questo momento sembra che il mercato della soia non stia tirando molto, per cui il ritmo di deforestazione dovrebbe rallentare. tuttavia occorre osservare che:

  1. anche se il mercato della soia dovesse crollare, le aree deforestate rimarranno in gran parte tali (la foresta tropicale è molto più fragile delle foreste temperate e ha dei meccanismi di crescita diversi ) 
  2. non si riuscirà a fermare la deforestazione finchè gli economisti non capiranno che la foresta disponibile non è infinita e finchè non terranno conto dell'ambiente naturale nelle loro analisi. Vedi ad esempio questa tesi di laurea sull'economia della soia in Mato Grosso in cui si parla di tutto, tranne che di impatto ambientale!
  3. non si riuscirà a fermare la deforestazione finchè negli USA la principale preoccupazione sarà la concorrenza tra la soia del Mato Grosso e quella del North Dakota e non la salute complessiva degli ecosistemi

 

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Ecoalfabeta.blogosfere.it fa parte del canale Blogo Sport di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano