Benvenuto M. Hollande! (e tanti saluti al nucleare)

Scritto da: -

La straordinaria vittoria di Francois Hollande alle elezioni francesi apre nuovi scenari per il futuro energetico del mondo. Il neo presidente socialista intende infatti non fare più crescere il nucleare e puntare sulle rinnovabili

Francois Hollande.jpg La straordinaria vittoria di Francois Hollande alle elezioni presidenziali fancesi (51,8%, più o meno come Francois Mitterand 31 anni fa) è una buona notizia per quel 99% dell’umanità che vorrebbe vedere rimessa al suo posto l’invadenza tracotante della grande finanza.(1)

Ma è una buona notizia anche per tutti quelli che sperano in una rapida transizione verso le energie rinnovabili. Ora questo movimento si è guadagnato tutto il peso di un grande paese come la Francia.

In sostanza, Hollande intende stoppare il programma nucleare francese:

  • nessuna nuova centrale (2)
  • chiudere le centrali al raggiungimento dei 42-43 anni di età (3)
  • ridurre la quota del nucleare nell’energia elettrica dal 75% al 50% entro il 2025.(4)

Sono ottimi propositi di una politica antinucleare moderata.

Non dimentichiamo infatti che per la Francia non è così facile uscire dal nucleare,dal momento che, a differenza di Germania, Giappone e Italia, possiede il terzo arsenale militare del pianeta, con 298 testate nucleari (la più potente di 2,6 Mt).

AREVA, il gigante nucleare francese, dovrà probabilmente rifugiarsi all’estero per continuare a fare affari…

(1) Nel suo programma Hollande  ha proposto di tassare al 75% i guadagni che superano il milione di €. Si tratta dello 0,5% dei francesi (quelli che appunto non fanno parte del 99%…)

(2) A parte quella di Flamanville, attualmente in costruzione, che ha accumulato enormi ritardi.

(3) Chiede però la chiusura immediata dei due più vecchi reattori francesi, quelli di Fessenheim, entrati in funzione 35 anni fa.

(4) E’ particolarmente apprezzabile ilfatto che un leader proponga obiettivi misurabili nel suo programma.

Link utili

La vittoria di Hollande rilancia il fotovoltaico

Elezioni Francia 2012: il video dell’ultima sfida

Presidenziali Francia: Sarkozy finanziato dai Gheddafi

Hollande ottiene il voto centrista e va verso la vittoria

Vota l'articolo:
3.81 su 5.00 basato su 21 voti.